Volontari contro gli incendi

  • Stampa

Volontari contro gli incendi

Nei 38 mila ettari, in gran parte ricoperti da boschi e foreste, che formano il Parco altogardesano, il servizio di antincendio boschivo è gestito e coordinato dalla Comunità Montana, ed è reso possibile dalla disponibilità e dall'opera di numerosi volontari. 
È grazie al lavoro disinteressato di queste persone che è possibile garantire interventi rapidi e qualificati di lotta alle fiamme. 
In complesso, al massimo della disponibilità, gli uomini che possono essere impiegati circa 170. 
Sono distribuiti tra associazioni che hanno la loro sede nei Comuni alto gardesani: 
Volontari del Garda (Salò, Gargnano, Valvestino), 
Associazione Volontari P.C. IX Comprensorio (Toscolano Maderno, Gardone R.), 
Tignale Soccorso.
A questi si affiancano naturalmente i gruppi che fanno capo all' Associazione Nazionale Alpini (A.N.A.) “Monte Suello” di Salò, con i gruppi di Limone sul Garda, Vesio di Tremosine, Gargnano, Toscolano Maderno, Turano - Valvestino e Magasa. 
I volontari si giovano semplicemente della copertura assicurativa pagata dal loro gruppo (in qualche caso con i soldi raccolti dai volontari stessi), con un'integrazione della copertura dei costi garantita dalla Comunità Montana, che provvede anche a garantire le spese vive: benzina, viveri, test medici e tutto quanto si rende necessario per intervenire nel migliore dei modi nello spegnimento degli incendi boschivi.