Cenni Storici

  • Stampa

L'osservatorio astronomico di Cima Rest nasce per iniziativa dell'Associazione Astrofili di Salò. L'inizio dei lavori risale al maggio del 1994, sin d'allora i suoi soci si sono prodigati, e si prodigano con grande volontà e sacrificio in regime di autofinanziamento, nella costruzione sia delle infrastrutture che dei telescopi di cui è dotato l'Osservatorio. Probabilmente entro il 2003 sarà ultimato anche il telescopio principale concludendo in tal modo il percorso costruttivo.

L'Osservatorio nasce grazie alla favorevole e determinante partecipazione del comune di Magasa il quale ha creduto nell'iniziativa, ha finanziato l'iter progettuale e concesso per l'opera il sito dove esso sorge.

L'Osservatorio è quindi rientrato nel Piano di Sviluppo della Valvestino ricevendo da esso, tramite la Comunità Montana Parco Alto Garda Bresciano, un cospicuo finanziamento. Con tale aiuto, successivamente, si è così potuto costruire:
la foresteria (annessa alla Malga Corva)
l'importante stanza seminterrata annessa all'osservatorio adibita a centro di controllo del telescopio principale
dotare altresì l'Osservatorio di accessori ed apparecchiature di avanzata tecnologia, in grado di rendere potenziale dal punto di vista scientifico la struttura.

L'Associazione Astrofili di Salò ha poi nel corso degli anni ricevuto sincere attenzioni e graditi aiuti da parte di privati e di aziende che disinteressatamente e a puro fine filantropico hanno contribuito sia logisticamente sia finanziariamente alla nostra fatica rendendo possibile il proseguimento del lavoro, che ricordiamo ha caratteristiche tecniche di estrema complessità.