La valle del Garda

  • Stampa

A partire da 63 milioni di anni fa Africa ed Eurasia cominciarono un movimento di avvicinamento reciproco. Iniziò allora a chiudersi il vasto mare, detto Tetide, che esisteva tra le due e lentamente si verificò l’innalzamento di molte catene di monti, fra cui le Alpi. Tra 28 e 5 milioni di anni fa, ebbero origine anche le nostre regioni.

La presenza del massiccio dell’Adamello fece in modo che si manifestassero forze tali da deformare il versante occidentale della vale del Garda, mentre quello orientale (il Baldo) si mantenne relativamente intatto. I due versanti cominciarono così ad assumete l’aspetto che oggi caratterizza la sponda bresciana e quella veronese del lago.