STATO DI ALTO RISCHIO DI INCENDIO BOSCHIVO

  • Stampa

Si comunica  che il 2 gennaio 2019 è stato dichiarato da Regione Lombardia lo

STATO DI ALTO RISCHIO DI INCENDIO BOSCHIVO

 con decorrenza immediata e sino ad avvenuta revoca.

Pertanto, in ottemperanza a quanto sopra: 

1.         Per tutta la durata del periodo di alto rischio su tutto il territorio regionale, sono applicate le norme relative alla difesa dei boschi dal fuoco di cui agli artt. 4 e 7 della Legge quadro in materia di incendi boschivi 21 novembre 2000, n. 353 e dagli articoli 45, comma 4 e 61, comma 9, della legge regionale n. 31/2008.

2.         Nell’arco temporale in cui vige il presente periodo di alto rischio di incendio boschivo il divieto di accensione, all’aperto, di fuochi nei boschi o a distanza da questi inferiori a 100 metri è assoluto, senza eccezione alcuna, su tutto il territorio regionale.

Infine si evidenzia che il Piano regionale di Antincendio Boschivo prevede, al punto 3.3.1 “Divieti” che: “Per quanto riguarda la combustione nel luogo di produzione di piccole quantità di materiali vegetali, valgono le disposizioni contenute nella normativa statale e regionale, specificando che anche queste attività sono sempre vietate durante il periodo ad alto rischio di incendio boschivo”.

Eventuali avvistamenti di incendi boschivi, sul territorio della Comunità Montana, possono essere segnalati, oltre che naturalmente ai Vigili del Fuoco (Tel. 112), anche ai Volontari del Garda di Salò, che curano per la Comunità Montana l'attivazione delle squadre di antincendio boschivo. Il numero da chiamare è lo 0365 43633.

 

Per eventuali ulteriori informazioni rivolgendosi presso l’Ufficio Agricoltura (tel. 0365/71449 interni 220 221 229   Fax 0365/791253 )
Indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.