Gardone Riviera Gargnano Limone Garda Magasa Salò Tignale Toscolano Maderno Tremosine Valvestino

Parco Alto Garda, 23 July 2018

MUSLONE

 

Un volume alla scoperta  delle avvincenti vicende storiche di Muslone, per far apprezzare l’integrità del borgo e dell’entroterra montano, irripetibile patrimonio e ambiente di bellezza da salvaguardare e tramandare alle future generazioni.

 

SCHEDE FREE RIDE ITA - ENG- DEU

 

Percorsi di mountain bike Freeride nel Parco Alto Garda Bresciano (composizione di 10 schede)

1.      Valle di Campiglio – Campei de Sima – Campei de Font – Valle di Campiglio

2.      Bocchetta del Santo di Liano – Rasone –Bocca Magno – Bocchetta del Santo di Liano

3.      Colomber – Pirello – S. Urbano – Buelino – Lavino ­- Colomber

4.      Salò – San Bartolomeo – Corna - Salò

5.      Ca di Natone – Passo Scarpapè – Passo Puria – Cima Tignalga - Ca di Natone

6.      Pulzone – La Cocca – Bocchetta di Nansesa – Bocca di Fobbia – Valle di Bondo - Pulzone

7.       Molino di Bollone – Passo di San Rocco – Fienile del Veronese – Vesta di Cima – Bollone – Molino di Bollone

8.      Diga di Valvestino – Magasa – Rest – Fornel – Droane – Valle del Droanello - Diga di Valvestino

9.      Limone – Voltino – Vesio – Valle di Bondo – Passo Nota – Cima Mughera – Valle del Singol - Limone

10.  Gargnano – Sasso – Il Pis - Gargnano

 

PARCO ALTO GARDA BRESCIANO

 

Una guida fotografica e ricca di contenuti per visitare virtualmente il parco Alto Garda Bresciano.

 

PENSAMI SEMPRE

 

Un libro di frammenti di vita di uomini, che hanno scritto la Storia, quella grande, quella da ricordare. Storie di gardesani che attraverso le lettere inviate a casa, cartoline, testimonianze,  raccontano la Prima Guerra Mondiale, con parole tracciate alla meglio, ma di straordinaria umanità

 

PALMA IL GIOVANE

 

Un volume ampiamente fotografico che mette in evidenza la scuola di pittura, che nei primi del seicento venne segnata dall’arrivo di importanti artisti veneti. L’arrivo in Riviera di Palma il Giovane, agli albori del nuovo secolo, suggellò il costante equilibrio polito e religioso tra la terraferma e la Serenissima. E regalò a Salò importanti opere qui riprodotte e descritte magistralmente, con riferimenti storici, dal prof. Riccioni.